Arancione

| Parco Batteria

Si parte con un sigle track insidioso, con passaggi su pietraia, per poi arrivare al primo salto, evitabile dai rider meno esperti. Continuiamo il sigle track ed arriviamo alla parte più spettacolare della pista: una serie di curve portano al passaggio da World cup su un letto di pietre in controtendenza, il tutto arricchito da radici che mettono a dura prova la guida dei rider tutti. Un drop ci porta all'intermedio. Dopo aver ripreso fiato si riparte per un sigle track molto veloce che ci porta alle "scalette", una serie di gradoni naturali ed irregolari che mettono alla prova le sospensione delle bike. Un ultimo sigle track che ci riporta fino a fine pista.